Saggistica

2 °C

Innovazioni radicali per vincere la sfida del clima e trasformare l'economia

condividi:
disponibile anche come ebook
in collaborazione con:
uscita: febbraio 2015
numero pagine: 264
ISBN: 9788866271499
stato: disponibile
22,00 euro
contenuti

www.duegradi.it 

 

“Un libro accurato e puntuale che, partendo dai mutamenti climatici, centra il cuore dei problemi e individua soluzioni ecosostenibili e opportunità per i nuovi scenari energetici del pianeta.”

Ermete Realacci, presidente commissione ambiente della Camera

 

“Il mondo dell’energia è in rapida trasformazione. È fondamentale comprendere le direttrici del cambiamento per coglierne le opportunità. Queste pagine forniscono un utile contributo alla riflessione.”

Francesco Starace, amministratore delegato Enel

 

“Per uscire da questa crisi occorrerebbe valorizzare maggiormente il lavoro, cancellare la precarietà e allo stesso tempo porsi il problema di un diverso modello di sviluppo: con prodotti che siano ambientalmente sostenibili, ripensando anche un’idea diversa di ambiente. Per questo discutere di questo libro è importante.”

Maurizio Landini, segretario generale Fiom

 

L’elenco è noto: cambiamenti climatici, perdita di biodiversità, inquinamento, accesso problematico alle fonti fossili e ad altre materie prime, crescita della popolazione e dei consumi... Si tratta di questioni connesse tra loro: se intendiamo risolverle, nei prossimi decenni dovremo trasformare radicalmente interi comparti della nostra economia. La buona notizia è che, nonostante la miopia di parte del mondo politico e le resistenze di alcuni settori industriali, è un processo che sta già avvenendo. L’avanzata delle rinnovabili e dell’efficienza mette in discussione il sistema energetico tradizionale, mentre il car sharing, le auto senza guidatore e altre forme di mobilità imporranno profondi ripensamenti al settore automotive. I LED stanno trasformando l’illuminazione, e si stanno diffondendo edifici che consumano dieci volte meno di quelli esistenti. Le nanotecnologie, la stampa 3D, la robotica e la biomimesi promettono di trasformare il settore manifatturiero...

Alle innovazioni tecnologiche si affiancano modalità alternative nel fornire servizi e nel soddisfare bisogni. La sharing economy, la bioeconomia e la circular economy mettono in discussione il modello lineare basato sull’usa e getta, a favore di schemi circolari incentrati sul riuso, la riprogettazione e il riciclo. Queste trasformazioni non possono però prescindere da un ruolo attivo della politica. Le crescenti diseguaglianze sociali vanno affrontate utilizzando soluzioni “eretiche” come una tassa sui capitali, mentre l’aggressione al pianeta va fermata con strumenti di fiscalità ecologica, a cominciare da una carbon tax applicata nei paesi industrializzati.

2 °C delinea un quadro complesso e in rapidissima evoluzione, e offre una motivazione universale, una delle poche che ancora resistono, cioè l’impegno per la sostenibilità ambientale del nostro pianeta. E contemporaneamente evidenzia straordinarie occasioni per i giovani, dalla cui inventiva potranno venire le soluzioni in grado di portarci fuori dalla crisi che ancora morde paesi e persone.

sommario

Introduzione

1. Sfide impegnative e risposte avvincenti

1.1 Nove miliardi alla metà del secolo

1.2 L’antropocene avanza

1.3 Risorse sempre più care: si inverte una tendenza storica

1.4 Trasformazioni in vista nel mondo dell’energia

1.5 “Distruzione creativa”

1.6 Elettricità, trasporti, edilizia e industria in rapidissima evoluzione

1.7 Gli obiettivi climatici accelerano la trasformazione

1.8 Controllo dal basso, scelte condivise, smart city

1.9 Che cosa cambierà nei prossimi decenni?

2. Cambiamento climatico: obiettivo 2 °C

2.1 La concentrazione di co2 non è mai stata così alta

2.2 Il riscaldamento globale si è fermato? 24

2.3 Un cambiamento del clima improvviso e irreversibile

2.4 Attrezzarsi per i cambiamenti

2.5 Gli obiettivi da raggiungere e la variabile tempo

2.6 Costi o benefici dalla riduzione delle emissioni?

2.7 Come e dove intervenire

2.8 Dare un valore all’anidride carbonica

2.9 Francesco entra in campo

2.10 Parigi, o cara...

3. Le potenzialità dell’efficienza

3.1 Due fisici hanno evitato la costruzione di decine di centrali inutili

3.2 Efficienza energetica, la strada maestra

3.3 L’efficienza aiuta il giappone dopo il disastro nucleare

3.4 Verso tecnologie sempre più efficienti

4. Il secolo dell’abbandono dei fossili

4.1 Petrolio, domanda debole e sorpresa shale

4.2 Shale gas: le incognite del boom Usa

4.3 Il paradosso del carbone

4.4 Trasformazioni in atto sulla scena internazionale

4.5 Fossili e clima, una contraddizione esplosiva

4.6 Divest oil

5. Nucleare in declino e dubbi sul sequestro della CO2

5.1 Il fallimento delle nuove centrali europee

5.2 Nucleare usa senza prospettive

5.3 La catastrofe giapponese

5.4 La cina ci prova

5.5 Cattura e sequestro dell’anidride carbonica

5.6 Il rischio di disperdere le risorse

6. Rivoluzione digitale, nuovi materiali, biomimetica

6.1 Le potenzialità della crescita esponenziale

6.2 La rivoluzione digitale modella la materia

6.3 “Reverse engineering” per ottimizzare le tecnologie

6.4 Materiali affascinanti

6.5 Imitare la natura

7. Obsolescenza programmata, rottamazione e tecnologie distruttive

7.1 Tecnologie “distruttive” che miglioreranno la vita e l’ambiente

7.2 Obsolescenza programmata e cambiamento adattativo

7.3 Gli investimenti perduti

7.4 Cicli di vita dell’innovazione, trasformazione delle imprese

8. Dopo tre secoli il mondo ritorna green

8.1 Sole e vento sempre più competitivi

8.2 Bioetanolo di seconda generazione e biometano “fatto bene”

8.3 Nuove forme di finanziamento

8.4 Energia per tutti, da miraggio a prospettiva concreta

8.5 E noi, potremo staccarci dalla rete?

8.6 Piccola scala e grande scala: un’alternativa impossibile

8.7 Quanto sarà verde l’Europa del 2030?

8.8 Europa interconnessa e gestione decentrata

8.9 Il solare al primo posto entro il 2050

8.10 Obiettivo: 100% rinnovabili

8.11 Petrolio a basso costo e rinnovabili: influenze reciproche

9. Reinventare le utility

9.1 Il fotovoltaico mette in crisi il mercato elettrico

9.2 Cambiano gli scenari delle utility

9.3 Le compagnie elettriche e il boom delle rinnovabili

9.4 Alla ricerca di nuove strategie

9.5 Insegnare all’anatra a volare

9.6 Una lettera per risparmiare energia

9.7 Il “valore” del fotovoltaico

9.8 Verso un nuovo sistema elettrico negli Usa

9.9 Quante utility scompariranno in Europa?

10. Edilizia: la prossima rivoluzione

10.1 Trasformazioni radicali per l’edilizia in crisi

10.2 Progettazione integrata

10.3 Lo “shale gas” europeo

10.4 Decuplicare i risultati

10.5 Edifici a consumo quasi zero

10.6 Grattacieli vetrati e edifici bioclimatici nel deserto

10.7 Tetti verdi per il clima

10.8 Riqualificazione spinta dell’edilizia esistente

10.9 Quanto costa ridurre drasticamente i consumi?

10.10 Soluzioni del futuro

10.11 Gestire con intelligenza i flussi energetici

10.12 Come riqualificare un edificio senza capitale iniziale

10.13 Informatizzare e industrializzare il processo edilizio

10.14 Certificare per qualificare

11. Peak car, la mobilità urbana si trasforma

11.1 Trasporti e clima

11.2 Mobilità automobilistica in calo

11.3 Traffico: il caos favorirà la trasformazione della mobilità urbana

11.4 La rivoluzione della mobilità flessibile e sostenibile

11.5 Auto elettrica: il boom è dietro l’angolo

11.6 Come sarà l’industria dell’auto del futuro?

12. L’industria cambia pelle

12.1 Smart manufacturing

12.2 Sempre più circolare

12.3 Nasce la chimica verde

12.4 Il mondo dell’illuminazione si reinventa

12.5 Cresce il valore dei servizi

12.6 Rivoluzione digitale in arrivo

13. Città compatte e intelligenti

13.1 Città compatte e amiche del clima

13.2 Mobilità, connessioni e mappature

13.3 Dal telelavoro allo smart working

13.4 Smart city, esperienze a confronto

13.5 Servono cittadini smart

14. Transizione verso un’economia sostenibile

14.1 Produttività del lavoro e distribuzione della ricchezza

14.2 Tecnologie digitali e impatti sull’occupazione

14.3 Proposte eretiche: tassa sui capitali e carbon tax

14.4 Trasformare l’economia per vivere nel tempo dei limiti

14.5 Dalla proprietà all’uso: la sharing economy si espande

14.6 Rifkin e l’eclissi del capitalismo

14.7 Verso un’economia circolare

15. Segnali dal mondo

15.1 Danimarca, addio ai fossili

15.2 La Cina delle contraddizioni: energia verde e cieli neri

16. Conclusioni

Note

sfoglia alcune pagine

  • "Cambiamenti climatici e tutela dell'ambiente, ..."

    Ottantadue - Cobat Informa, , Gea Nogara

    la green economy chiama i giovaniScarica il file (.pdf, 290 KB)

  • "Innovazioni radicali o siamo persi"

    Villaggio Globale, 27 agosto 2015, Elsa Sciancalepore

    Leggi articolo online

  • "Clima e Cibo, le sfide del Papa (e del mondo)"

    La Stampa, 5 giugno 2015, Gianni Riotta

    L'annuncio dell'enciclica silenzia... Scarica il file (.jpg, 1,82 MB)

  • "Caldo e blackout da consumi elettrici: "La migliore energia è quella non consumata”"

    Eco dalle Città, 17 luglio 2015,

    Leggi articolo online

  • "Gianni Silvestrini, 2 C (due gradi)"

    SerenoRegis.org, 3 luglio 2015, Cinzia Picchiotti

    Leggi articolo online

  • "Due gradi per il futuro, cambio rotta verso la sostenibilità"

    greenreport.it, 25 febbraio 2015, Francesco Ferrante

    Leggi articolo online

Seguici su:
FaceBook Twitter Youtube Googleplus