Saggistica

Economia circolare per tutti

Concetti base per cittadini, politici e imprese

condividi:
uscita: marzo 2019
numero pagine: 144
ISBN: 9788866272687
formato: 15X21
stato: disponibile
14,00 euro
contenuti
La prima economia circolare era guidata da necessità e scarsità. Un’economia circolare matura nelle società dell’abbondanza ha bisogno di incentivi per “chiudere il cerchio” di oggetti, molecole e responsabilità. Motivazione personale e legislazione forniscono gli incentivi per passare dall’economia lineare a quella circolare, dall’obiettivo del valore aggiunto alla conservazione del massimo valore e dalla gestione dei flussi a quella degli stock di oggetti e materiali.

Negli anni Settanta, Walter Stahel fu il primo a immaginare un’economia a cicli chiusi, analizzandone l’impatto sulla competitività, sull’ambiente e sulla società. In questo libro, descrive le diverse fasi del passaggio da una dimensione artigianale e locale della Circular Economy, a una industriale e globale, che ne sancisce la piena affermazione come “opzione predefinita”.

sommario
Verso una teoria generale dell’economia circolare
di Emanuele Bompan

Guida alla lettura
Introduzione
1. Circolarità, sostenibilità e lavoro nell’economia circolare
2. L’Economia circolare industriale: nuove opportunità nel passaggio dalla produzione di oggetti alla produzione di servizi
3. Il ciclo degli stock di oggetti fisici – l’era “R”
4. Il ciclo degli stock di molecole – l’era “D”
5. La responsabilità del prodotto dal cancello della fabbrica al Punto vendita
6. Il cerchio invisibile della responsabilità legale, il lavoro e il ruolo della politica
7. L’Economia delle Performance – CIE come opzione predefinita
8. Innovazione radicale – iniettare idee, sistemi, componenti e materiali innovativi negli stock
9. L’economia circolare: radici, contesto e prospettive

Note
Seguici su:
FaceBook Twitter Youtube Linkedin
IdeeGreen - Ambiente e Sostenibilità