Saggistica

L'Impronta Ecologica

Come ridurre l'impatto dell'uomo sulla Terra

condividi:
in collaborazione con:
uscita: ottobre 2008
numero pagine: 200
ISBN: 9788889014837
formato: 15 x 23 cm
stato: disponibile
20,00 euro
contenuti

L’Impronta Ecologica è diventato negli anni un vero e proprio classico negli studi sulla sostenibilità. Ribaltando l’approccio consueto, che misura il “carico umano” che può essere sopportato da un determinato habitat, il libro propone una serie di strumenti con cui calcolare quanta terra e quanta acqua sono necessarie per soddisfare i bisogni di una comunità e per smaltire i rifiuti che produce. Scritto con un linguaggio accessibile e divertente, il volume illustra le soluzioni concrete con cui conciliare i nostri livelli di consumo delle risorse naturali con la tutela dell’ecosistema terrestre. Il metodo illustrato da L’Impronta Ecologica permette infatti di visualizzare con grande immediatezza cosa significa consumare troppo, superando la quota di risorse cui si avrebbe diritto. E rendersi conto della dimensione del proprio impatto è il primo passo per individuare le misure che è necessario attuare, tanto a livello politico quanto nella propria sfera individuale.

 

l'autore

Mathis Wackernagel è Executive Director del Global Footprint Network, l’organizzazione che coordina la ricerca e definisce gli standard metodologici dell’Impronta Ecologica a livello internazionale.

 

William E. Rees è docente e direttore della School of Community and Regional Planning della University of British Columbia (Canada). Coordina numerosi progetti di ricerca e svolge un’intensa attività convegnistica in tutto il mondo.

  • "Sia lieve l'impronta dell'uomo"

    Aqva, 30 gennaio 2009,

    Scarica il file (.pdf, 426 KB)

  • "Impronta ecologica"

    Aggiornamenti sociali, 20 luglio 2009, Chiara Tintori

    Scarica il file (.pdf, 233 KB)

  • "L'impronta ecologica: percorso storico e situazione attuale"

    .eco, 1 dicembre 2010, Elisabetta Cimnaghi

    Scarica il file (.pdf, 1,08 MB)

  • "La rivoluzione del fotovoltaico"

    Protecta, 1 aprile 2012, Alessandra Scognamiglio

    Scarica il file (.pdf, 1,63 MB)

sugli stessi temi

Carbon Footprint
Seguici su:
FaceBook Twitter Youtube Googleplus