Saggistica

Autonomia energetica

Ecologia, tecnologia e sociologia delle risorse rinnovabili

condividi:
in collaborazione con:
uscita:
numero pagine: 256
ISBN: 8889014385
formato: 15 x 23 cm
stato: fuori catalogo
contenuti

Che cosa ostacola ancora oggi il decollo di un sistema energetico basato sulle risorse rinnovabili? Se l’interesse da parte del pubblico verso le tecnologie energetiche pulite appare elevatissimo, quando ci si sposta sul piano dei decisori si trovano resistenze enormi e spesso il dibattito sembra non solo in stallo, ma addirittura in regresso. A intervalli regolari si riprende a parlare di nucleare, mentre il peso delle fonti fossili cresce e l’impegno nello sviluppo delle risorse rinnovabili rimane perlopiù alle dichiarazioni di principio. Potenza delle lobby, certamente, ma anche una diffusa inadeguatezza della politica nell’attuare concretamente scelte ispirate alla logica dell’interesse collettivo.

Oggi ci troviamo su un crinale: l’avvio della svolta verso un sistema energetico basato sulle risorse rinnovabili sembra sempre più vicino, ma lo è quanto il rischio di una ulteriore e costosissima stagnazione.

Scheer analizza nel dettaglio le argomentazioni e le ragioni profonde di questa situazione, e individua nell’autonomia energetica il concetto chiave per porre in evidenza al meglio i vantaggi offerti dalle risorse rinnovabili e “ripulire” il dibattito dai pregiudizi e dalle falsificazioni che condizionano oggi sia l’opinione pubblica sia la politica (e a volte perfino gli ambientalisti più convinti). L’autonomia energetica non è solo il risultato della conversione alle rinnovabili, ma è anche la strategia migliore per attuarla.

Una molteplicità di attori al posto di un sistema gestito da pochi potentissimi soggetti, un sistema basato sulla produzione locale e a piccola scala al posto delle faraoniche infrastrutture che oggi si vuole far apparire insostituibili.

La realtà che emerge rompe il circuito di disinformazione che fa apparire le rinnovabili come le energie di un futuro che si allontana costantemente e permette invece di ricollocare nella giusta prospettiva lo sviluppo di un sistema energetico alternativo a quello fossile/nucleare.

La vera risposta alla ricorrente domanda “tra quanto?” apparirà con chiarezza essere: “tra non molto”. Basta decidere di agire.

l'autore

Hermann Scheer è membro del Bundestag (il Parlamento Federale tedesco), presidente di Eurosolar, Associazione Europea per le Energie Rinnovabili e direttore generale del World Council for Renewable Energies. Il suo lavoro ha ottenuto riconoscimenti di prestigio, come il Nobel Alternativo nel 1999, il World Solar Prize nel 1988 e il World Prize for BioEnergy nel 2000. I suoi libri A Solar Manifesto (1993) e The Solar World Economy (1999) (pubblicato in italiano con il titolo Il solare e l’economia globale) sono tra i più letti al mondo sulle energie rinnovabili.

sommario
Prefazione Gianni Silvestrini

Introduzione
Energie rinnovabili: il consenso ingannevole

Decollo irresistibile o rischio di regresso?
Ostacoli mentali
Il potenziale sociale non sfruttato

PARTE I
Sole o atomo
Il conflitto del 21° secolo

1. Focolai sotto la cenere: sette crisi mondiali su base energetica
2. Energia per tutti: il potenziale incommensurabile
delle energie rinnovabili

La possibilità di una conversione energetica totale
Si possono introdurre le rinnovabili in tempi brevi?
Possiamo rinunciare alle grandi centrali?
Il guadagno di efficienza delle energie rinnovabili
L’indipendenza dalle strutture energetiche collaudate
I vantaggi macroeconomici
3. Aspettando Godot: l’autismo fossile e nucleare
Il gas naturale come ponte verso le energie rinnovabili?
Centrali a carbone a emissione zero?
Economia dell’idrogeno?
Il “Rinascimento” dell’energia nucleare?
La fusione nucleare come ultima ratio
4. Il sistema energetico all’attacco

PARTE II
L’incapacità di agire: l’indomito potere
del pensiero a una dimensione

5. L’egemonia culturale dell’industria energetica classica
Il vantaggio di giocare in casa
L’addomesticamento intellettuale della semantica energetica
Complessi di inferiorità dovuti alla “Energetical Correctness”
6. L’identità perduta della politica energetica
Le energie nucleari e fossili: le più sovvenzionate nella storia
dell’economia mondiale
Il consenso energetico per abitudine e fragilità
Militarizzare la certezza energetica
Altri modi per sottrarsi alla responsabilità politica
7. La presunta liberalizzazione dei mercati energetici
L’equiparazione dogmatica fra liberalizzazione e privatizzazione
Una finta economia di mercato
Menzogne sui prezzi dell’energia
Nessuna uguaglianza sul mercato senza pari opportunità
8. L’illusione delle soluzioni globali
L’inconciliabilità fra consenso e rapidità d’azione
L’opportunità perduta della “Renewables 2004”
La controversia IRENA sulle energie rinnovabili
9. La sindrome di Kyoto e la miseria dell’economia energetica
e ambientale di oggi

Il minimo diventa massimo 150 Più burocrazia che mercato, più commercio che riduzione delle emissioni
L’alleanza economistica infelice
L’abuso del Protocollo di Kyoto come strumento contro le energie rinnovabili
10. Sabbia od olio nell’ingranaggio?
L’innocenza perduta del movimento ambientalista
Protezione dell’ambiente senza gerarchie
Il pensiero ambientale olistico
Debolezza da integrazione: le ONG ambientaliste
11. Attivazione o nichilismo?
Crisi energetica mondiale e polarizzazione dei valori
Catastrofi ambientali e mentalità “no-future”
Nevrosi politiche e divisione dei valori

PARTE III
Autonomia energetica:
la leva di Archimede per le energie rinnovabili

12. L’evoluzione attiva
13. Autonomia anziché integrazione

Disponibilità indipendente anziché dipendenza
Decentralizzazione politica anziché globalizzazione
Investimenti liberi anziché controllo degli investimenti
Diversità anziché armonia del mercato
Responsabilità ecologica anziché indifferenza
14. Mettere in moto la società
Dalla simpatia all’impegno
La forza di legittimazione e il valore delle energie rinnovabili
Scissione e rifondazione dell’economia
15. L’energia rinnovabile della politica
Autoaffermazione politica contro lo Stato energetico transnazionale
Le massime del cambiamento energetico
Autonomia d’azione

Note
  • "Autonomia energetica"

    Ambiente Risorse Salute, 1 settembre 2007, Sara Capuzzo

    Scarica il file (.pdf, 238 KB)

  • "Dalla megacentrale alla rete"

    Focus, 1 dicembre 2008, Carlo Dagradi

    Scarica il file (.pdf, 785 KB)

  • "Autonomia energetica"

    Piemonte Parchi, 11 febbraio 2010, Hermann Scheer

    Scarica il file (.pdf, 3,2 MB)

sugli stessi temi

Il solare e l'economia globale
Imperativo energetico
Italia 2020
Il solare e l'economia globale
Seguici su:
FaceBook Twitter Youtube Googleplus