Saggistica

Ecologia letteraria

Una strategia di sopravvivenza

prefazione di Cheryll Glotfelty, collaborazione di Scott Slovic
condividi:
disponibile anche come ebook
uscita:
numero pagine: 160
ISBN: 8889014415
formato: 15 x 23 cm
stato: fuori catalogo
contenuti

Ecologia letteraria è il libro che per primo ha introdotto l’ecocritica nel nostro paese e da oggi è disponibile in formato ebook con una nuova nota introduttiva dell'autrice. Riconosciuto ormai come un testo canonico sul tema, resta a tutt’oggi la panoramica italiana più completa e originale per gli studi di ambiente e letteratura.

 

Da sempre gli uomini hanno raccontato storie e tracciato segni. Gli esseri umani sono le uniche “creature letterarie” della terra. Se la creazione della letteratura è un’importante caratteristica della nostra specie, allora bisogna esaminarla con attenzione per scoprire la sua influenza sul nostro comportamento e quindi sull’ambiente che ci circonda, per determinare quale ruolo essa gioca nel benessere dell’uomo e quale sguardo porta nelle relazioni con le altre specie e con il mondo naturale. Che cosa può significare tutto ciò nell’ottica impietosa dell’evoluzione e della selezione naturale? La letteratura contribuisce più alla nostra sopravvivenza o alla nostra estinzione? Se la letteratura è parte di una strategia evolutiva, può orientare consapevolmente quest’evoluzione? E come può farlo oggi, mentre la crisi ambientale si fa più pressante? Quali strumenti ci offre? In queste domande risiedono la sfida e il senso di Ecologia letteraria. Serenella Iovino riprende gli assunti teorici dell’ecocriticism, metodo interpretativo nato in Usa negli anni 90, e propone un’interpretazione delle opere letterarie come veicolo di una “educazione a vedere” le tensioni ecologiche del presente. Primo studio di questo genere ad apparire in Italia, è arricchito da due contributi delle figure chiave dell’ecocriticism in America, Cheryll Glotfelty e Scott Slovic. Il risultato è un invito a pensare la letteratura come una strategia di sopravvivenza che ci aiuti a superare “evolutivamente” le sfide poste dalla crisi ecologica.

 

Serenella Iovino – Una delle voci più accreditate dell’ecocritica internazionale,  insegna Letterature Comparate all’Università di Torino. Borsista di ricerca della Fondazione “Alexander von Humboldt”, è stata plenary speaker e visiting scholar in paesi europei ed extra-europei, tra cui Germania, Francia, Cina, Stati Uniti, Australia, Taiwan, Turchia. Dal 2008 al 2010 ha presieduto la European Association for the Study of Literature, Culture and Environment. Oltre a un vasto numero di saggi su argomenti di critica letteraria e pensiero ambientale, le sue pubblicazioni includono i volumi Filosofie dell’ambiente (Carocci, 2004) e, con Serpil Oppermann, Material Ecocriticism (Indiana University Press, 2014).

sommario

Nota dell'autrice

 

Prefazione
di Cheryll Glotfelty

Introduzione
Che cos’è l’ecocriticism
Che cosa studia
Quali metodi utilizza
Come leggere questo libro

Prima parte - UN’ETICA DELLA CULTURA AMBIENTALE

L’orizzonte dell’etica ambientale
Il giardino e la discarica. Una pittura di paesaggio
Crisi ecologica e cultura postmoderna
Dal centro alla periferia, dal singolare al plurale. L’etica ambientale e le sue implicazioni sociali

La sfera d’azione globale e l’immaginazione ecologica
Dal globale al locale, e ritorno
Globalizzazione, ambiente e colonizzazioni culturali
Dal locale al globale. Bioregionalismo, cosmopolitismo, cittadinanza ecologica

La cultura ambientale come strategia di sopravvivenza
Verso nuovi modelli culturali
Un paradigma bio-culturale: l’ecologia letteraria
Ecocriticism: letteratura come etica applicata
Un umanesimo non antropocentrico

Seconda parte - QUATTRO LETTURE ECOCRITICHE

La differenza e l’ammonimento.
Il femminile trasversale nell’Iguana di Anna Maria Ortese
Ortese e l’Iguana
L’oppressione allo specchio
L’etica della cura e la complessità della differenza

La trascendenza sovversiva. "La Passione secondo G. H." di Clarice Lispector e la mistica del non umano
Una trascendenza sovversiva
La blatta e la passione dell’io

Un’ecologia della differenza. Cultura e paesaggio in Pier Paolo Pasolini
Il paesaggio e la cultura della differenza
Venezia e il muretto. Paesaggio, tradizione e marginalità
La cultura del dissenso nelle voci del paesaggio
Il Terzo Mondo e l’alternativa
Il passato nel paesaggio e l’orizzonte del presente
Una risposta ecologica alla fine del paesaggio

La vita plurale degli alberi. Jean Giono, la land ethic e un’ecologia della speranza
La salute della terra e l’ecologia della speranza
Abitare il paesaggio
Gli alberi e la Vasta Natura

L’inquietudine, la speranza e il coraggio della narrazione
di Scott Slovic

  • "Ecocritica, non solo la parola"

    www.lifegate.it, 20 marzo 2007, Giulio Carnazzi

    Ecocritica, non solo la parola (.pdf, 95 KB)

  • "Libri"

    CasaEnergia, 1 agosto 2007,

    Scarica il file (.pdf, 430 KB)

  • "Studium"

    Italo Calvino e l'ecologia letteraria, 1 novembre 2008, Roberto Mosena

    Scarica il file (.pdf, 325 KB)

sugli stessi temi

Americana Verde
Americana Verde
Melma
Fotofinish
Bestie
Seguici su:
FaceBook Twitter Youtube Googleplus