Tempeste

Il clima che lasciamo in eredità ai nostri nipoti, l'urgenza di agire

È il tempo degli eventi meteorologici estremi. Tempeste, alluvioni, trombe d’aria e d’acqua, grandinate, siccità, ondate di calore mai viste. Fenomeni sempre più gravi, imprevedibili e frequenti, destinati ad aumentare con il persistere della crisi climatica. La situazione è critica, ma i politici e gli interessi economici che finanziano la politica indugiano o addirittura negano che ci sia qualche problema.

Tempeste chiarisce molti aspetti della scienza del clima e ripercorre le vicende umane e professionali di James Hansen. Uno scienziato che per decenni è stato impegnato nella ricerca ai massimi livelli e che negli ultimi anni è arrivato a farsi arrestare per aver manifestato contro la costruzione di una centrale a carbone. Contro quei problemi ormai innegabili che non possiamo più permetterci di ignorare.

Oltre a tempeste, alluvioni e siccità di intensità mai viste,  infatti, sono a rischio la stabilità del livello dei mari e delle grandi calotte glaciali, che insieme agli altri effetti del riscaldamento globale minacciano la biodiversità e la sopravvivenza della vita sulla Terra. Eppure, spiega Hansen, le soluzioni ci sono, fattibili e vantaggiose. Quello che manca è la volontà di attuarle. Non abbiamo molto tempo per farlo, perché, sfortunatamente, “la natura e le leggi della fisica non scendono a compromessi”.


Un classico sempreverde.

Alcune opere, autori e autrici sono stati determinanti per la consapevolezza intorno alle grandi tematiche della nostra epoca, in particolare quelle che definiamo ancora come “tematiche ambientali”. Questo libro è una di quelle opere.

Riproposto all’interno della collana Connessioni al fianco della nuova saggistica, Tempeste di James Hansen si conferma più attuale e necessario che mai. Un classico contemporaneo del pensiero ambientale presentato in versione integrale e arricchito da una nuova introduzione.

Scopri gli altri libri della collana CONNESSIONI

Introduzione

di Luca Mercalli


Perché Tempeste è un libro importante

di Stefano Caserini


Prefazione

1. La Task Force sul clima del vicepresidente

2. L’A-Team e l’imbarazzo del segretario

3. Una visita alla Casa Bianca


4. Salto nel tempo


5. Reticenza pericolosa


6. Il patto di Faust


7. Siamo ancora in tempo? Un tributo a Charles David Keeling


8. Obiettivo CO2: a quale valore dovrebbe puntare l’umanità?


9. Un percorso credibile ed efficace


10. La sindrome di Venere


11. L’era delle tempeste


Conclusione


Ringraziamenti


Appendice 1
Differenze con i negazionisti


Appendice 2
Forzanti climatiche e feedback radiativi


Bibliografia

 

Uscita:
ISBN:9788866273875
Pagine:432
Formato:13,7X20,5
Stato:pubblicato

Prezzo: 23 €

Prezzo: 21.85 €

Versione digitale disponibile presso:
Obiettivi di Sviluppo Sostenibile:

Quando verrà scritta la storia della crisi climatica, Hansen sarà riconosciuto come lo scienziato con la posizione più chiara e intelligente rispetto alle azioni da intraprendere per preservare il nostro pianeta.

Al Gore


James Hansen è l’eroe del pianeta. Ci ha avvertiti vent’anni fa, e da allora ha lavorato con enorme coraggio per far sì che i suoi allarmi venissero ascoltati. Sapremo tra poco se i suoi sforzi daranno dei risultati, e se sarà così, nessuno avrà un merito maggiore di Hansen.

Bill McKibben


James Hansen si rivela uno scienziato insofferente al silenzio e al compromesso; uno scienziato che è arrivato al punto di rottura, il punto in cui è disposto a sacrificare la sua credibilità per prendere posizione ed evitare il disastro.

Los Angeles Times


Poche persone conoscono i cambiamenti climatici meglio di James Hansen. Questo libro inquietante e scritto benissimo è una pietra miliare.

BBC Wildlife


Chiunque sia preoccupato per il mondo che i nostri figli e nipoti dovranno ereditare ha il dovere di leggere questo libro.

The Irish Times

James Hansen

È professore di Scienze della Terra e dell’ambiente alla Columbia University ed è stato direttore del Goddard Institute for Space Studies della NASA dal 1981 al 2013. È autore di oltre 150 pubblicazioni scientifiche, molte delle quali di grande importanza per la scienza del clima. Nel 1988 la sua audizione di...

Potrebbe interessarti anche