Food and the cities
News
Rallentare la grande accelerazione per custodire la bellezza

di Diego Tavazzi
“Noi umani, antrophos in greco antico, siamo diventati un agente di trasformazione così rilevante da poter essere considerati una forza geologica sul pianeta, più importante per effetti e ritmo delle eruzioni vulcaniche, della tettonica delle placche o dell’erosione. Con un’indifferenza spericolata, abbiamo dato il via a una nuova era geologica, l’‘Antropocene’.” ... Leggi >>

Sulla Brebemi non si gioca più a calcio. Però... Intervista a Roberto Cuda

di Diego Tavazzi
... Chiunque l’abbia percorsa si sarà accorto che di traffico ce n’è davvero poco. E quindi, anche ammesso che da qui a breve tempo l’economia del nostro paese inizi a galoppare, e che frotte di auto, furgoni e camion riprendano a sfrecciare sulla rete autostradale, qual è il senso di opere come questa? Soprattutto considerando che le Grandi opere fanno Grandi danni all’ambiente, che la collettività si arricchisce poco o niente, mentre fanno affari d’oro i soliti (pochi) noti, e che di proposte alternative al modello “strade – cemento – capannoni” ce ne sono parecchie e anche di assai valide. ... Leggi >>

Il futuro del cibo? In città. Intervista ad Andrea Calori

a cura di Diego Tavazzi
Quando un’amministrazione comunale decide di servire acqua del rubinetto e frutta e verdura di stagione nelle mense scolastiche, sta attuando una politica del cibo. Assegnare spazi per gli orti urbani o per un farmer’s market, imporre una tassa sul consumo di bibite zuccherate o scrivere un piano urbanistico che preveda spazi per l’agricoltura ... Leggi >>

Editoriale
Il culto delle Grandi opere

di Marco Moro

Un’ideologia, sostenuta e alimentata da un solidissimo conglomerato di adepti, fatto di interessi imprenditoriali, politici, finanziari e persino accademici: è il “partito delle Grandi opere”, trasversale agli schieramenti e strettamente abbarbicato a un’idea di sviluppo che ricorda tanto gli anni del boom economico. Più di mezzo secolo fa, un altro mondo.
E le autostrade, icona di quel periodo, sono infatti uno dei totem di questa religione. Sarà solo nostalgia degli autogrill?

Se questa ipotesi non vi convince del tutto, se non siete portati a credere che il desiderio di una “rustichella” possa essere il motore che muove miliardi di euro, se “infrastruttura essenziale per Expo” vi sembrava già una motivazione vagamente debole, allora Anatomia di una grande opera. La vera storia delle Brebemi è una lettura che fa per voi.


Leggi >>
Novità
Grande mondo, piccolo pianeta
Anatomia di una grande opera
Blue Economy 2.0
Gestire i rifiuti tra legge e tecnica
Rifiuti 2015 - Quesiti e risposte
Food and The Cities
Muoversi in città
2 °C
Il cibo perfetto
Corporation 2020
L'acqua intelligente
Bioeconomia
L'Italia del biologico
Rifiuti Editoriale
Economia circolare: anche l’ebbrezza dei buoni sentimenti mina in radice il principio delle regole uguali per tutti
di Paola Ficco
Circa 20 anni fa Giorgio Ruffolo, insigne economista e uno dei primi Ministri dell’ambiente, scriveva un libro di critica alla crescita insostenibile e che esprimeva tutto il suo senso già nel titolo: "Lo sviluppo dei limiti". Leggi >>
Reteambiente
Conversione elettrica veicoli, regole per batterie esasuste
Dal 26 gennaio 2016, il costruttore del sistema di riqualificazione elettrica dei veicoli è responsabile ex lege delle procedure per il recupero e il trattamento del pacco batterie ai sensi del Dlgs 188/2008. Leggi >>
Nextville
nZEB e edifici pubblici, il progetto europeo coordinato dal CTI
RePublic_ZEB è un progetto approvato nell'ambito del Programma Intelligent Energy Europe e mira a formulare linee politiche e strategie economicamente sostenibili, per trasformare gli edifici pubblici in edifici ad energia quasi zero (nZEB). Leggi >>
Nextville
Nuovo Conto termico, il decreto è stato firmato dal Ministro Guidi
Dopo l'intesa sul testo raggiunta lo scorso 20 gennaio in sede di Conferenza Unificata, è arrivata ieri la firma del Ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi. Leggi >>
Novità
La vera storia della Brebemi
Anatomia di una grande opera fa luce sui processi decisionali, sui personaggi, sugli intrecci, sui flussi di denaro e sulle vicende meno note che stanno dietro la Brebemi, la direttissima Brescia-Bergamo-Milano, e che hanno attraversato politica, industria e finanza negli ultimi quindici anni. Perché la Brebemi, oltre a essere un precedente che dovrebbe far riflettere anzitutto i fanatici delle grandi opere, riproduce gli stessi vizi di un sistema distorto che fa capo alla “cricca delle autostrade”, che sembra anteporre gli interessi di pochi “amici degli amici” a quelli della collettività e dell’ambiente. Leggi >>
Novità
Grande mondo, piccolo pianeta
È tempo di voltare pagina. Siamo nell’Antropocene, un’epoca in cui le azioni di sette miliardi di persone rischiano di destabilizzare i sistemi naturali della Terra, con conseguenze a cascata sulle società umane. Scienza, immagini e racconto si intrecciano in Grande mondo, piccolo pianeta, che illustra le scoperte più recenti sulla necessità, la possibilità e le opportunità offerte da un nuovo paradigma di sviluppo, l’abbondanza nell’ambito dei confini planetari. Leggi >>
Seguici su:
FaceBook Twitter Youtube Googleplus